Deliri

👎🏻 Estremista della forchetta sfascia vetrina di un ristorante vegano

2 Feb , 2017  

Estremista della forchetta sfascia vetrina di un ristorante vegano

👎🏻 Estremista della forchetta sfascia vetrina di un ristorante vegano

Queste sono le azioni che fanno i soliti cerebrolesi che al posto del cervello hanno la pancetta affumicata, come fai a farli ragionare! Il ristorante Amaranto di Ravenna, ovviamente vegano, è stato preso di mira da un “simpaticone” che nulla di meglio aveva da fare che rompere la vetrina, come sostiene la proprietà, si tratta di sicuro di un attacco al ristorante, probabilmente per quel che rappresenta.

Ecco, siamo arrivati alla jihad gastronomica, dove il frustrato di turno supportato dall’alcol in eccesso e dai fumi prodotti nel cervello, attacca il nemico verde! Se mai l’umanità potrà avere un po’ da pace, questa non arriverà mai da cotante teste di minchia, gentaglia che nutre solo odio per quel che non capisce, non solo è stupida ma è da rinchiudere!

La religione della porchetta

C’è gente, chiaramente malata di mente, che vede nei vegani una minaccia alla propria esistenza, dichiarare che mangiare carne fa male mette in discussione le convinzioni dementi minando il dogma che hanno sempre accolto e sostenuto.

Le razioni di queste povere anime pregne di acrilamide da carne arrostita, sono violente, scatenano i peggiori istinti di sopravvivenza attaccando il vegano, come fosse una preda. Eppure l’alimentazione di un vegano altro non è che, una parte di quella onnivora, solo che noi ci fermiamo al contorno, lasciando la carne preferibilmente addosso agli animali, che cos’è che non si capisce di tutto questo?

Gli estremisti armati di coppa e prosciutto

Questi atti estremisti confermano tuttavia due tendenze sociali, la prima è che i vegani nonostante tutto aumentano a ritmi sostenuti ogni mese, mentre sul versante opposto gli onnivori vedono la minaccia concretizzarsi e reagiscono con gli attentati anche estremi.

Purtroppo per questi non resta che rassegnarsi e continuare il suicidio quotidiano a furia di spiedini e braciole, una lenta agonia il più delle volte inconsapevole, ma che non lascia speranze a meno di un cambio di mentalità e alimenti, molti non potranno sopportare tutto questo e nel delirio più completo la faranno finita anzitempo!

Buona fortuna!

Max

Mi interesso dello sviluppo di marketing strategies, sinergie e legami virali tra aziende e utenti, il tutto nell'ottica del valore aggiunto per l'utente e la conseguente crescita aziendale. Vegan-warrior 😀  -  La mia email: ebook@lavitainiziadavegano.com

More Posts - Website

Follow Me:
Facebook


1 Response

  1. Andrea says:

    “Eppure l’alimentazione di un vegano altro non è che, una parte di quella onnivora, solo che noi ci fermiamo al contorno, lasciando la carne preferibilmente addosso agli animali, che cos’è che non si capisce di tutto questo? ”

    Ahah, bella questa ! ^_^ Anche se oserei dire che è ben di più, perché molti ingredienti della cucina veg l’onnivoro medio non sa manco che esistano!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *