Richiami vivi il Senato approva

Richiami vivi il Senato approva
(immagine via Google)

Richiami vivi il Senato approva, ennesima dimostrazione bestiale del Parlamento, come al solito messo a 90° dalle lobby della caccia e delle armi …

Dal Corriere:

FORSE, INDEFINITIVA siamo richiami vivi anche noi. Costretti nella buia gabbia dell’arretratezza da politici tanto poco indipendenti, così sordi alle esplicite richieste della gente, da compiacere con il voto l’aberrante pratica dei richiami vivi. Così infatti ieri sera si è regolato il Senato, capobanda il Pd (un solo voto contrario, quello di Laura Puppato) in spregio agli animali e alla società civile, per compiacere i capricci dei seicentomila cacciatori superstiti in Italia e, per tramite loro, gli interessi della lobby dei fabbricanti di armi.

Leggi tutto.

Cacciare per sport è la massima espressione dell’arretratezza mentale di una persona, ammazzare per puro divertimento e non per necessità di sopravvivenza, mangiare, è una bestialità inaudita, un qualcosa che andrebbe punito anche al sol pensiero, mentre nel 2014 in paese che si ostenta democratico e civile, si consente di ammazzare per sport a norma di legge!

Ringraziate il solito PD (Partito Dementi) che hanno compattamente approvato, dimostrazione di alta moralità e sensibilità … come sempre!

Bel paese del c…! Scusate il francesismo!

 

Vegan lifestyle alla amatriciana

Vegan lifestyle alla matriciana
(foto © vivivegan.com)

Vegan lifestyle alla amatriciana, aumenta la sensibilità dei ristoratori nei confronti di chi ha scelto l’alimentazione vegana, come ho scritto in qualche altra occasione, non si tratta solo di sensibilità umana, ma anche di affari, per il momento ristoranti esclusivamente vegani ce ne sono pochi a dire il vero, ma tra i tradizionali sono sempre di più quelli che integrano nel loro menù anche quello vegan.

Tuttavia occorre dire che spesso i ristoratori che si mostrano “sensibili” non hanno alcuna idea di cosa sia e cosa mangia un  vegano, per questo motivo si tengono sul generico, quindi spesso scrivono nel menù “per vegetariani e vegani” così da potersi parare in caso di qualche piccolo errore …

Un mio amico per esempio mi ha raccontato di essere stato in un nuovo locale che, oltre ai piatti tradizionali onnivori ha anche un menù vegano, ha ordinato un hamburger vegan e si è visto consegnare il panino con la maionese calvè!! Ecco credo che queste figure di m….  dovrebbero risparmiarsele!

Per cui va bene sì la sensibilità verso i vegani, ma almeno studiate un minimo per capire cosa vuol dire vegano e soprattutto sapere cosa mangia, io avrei attivato una polemica infinita ….   :D

 

Mentre mangiavo

YouTube Preview Image

Mentre mangiavo oggi a pranzo gustando la mia insalatona mista con carote, cetrioli e patate, in Tv stavano trasmettendo lo spot dei wurstel, i Wuber Aia, grigliate e accompagnati da patatine fritte, il massimo della bontà culinaria contemporanea e della salute, in poche parole un monumento all’essenza del nulla moderno! Di solito non guardo la Tv ma oggi è capitato non per mia volontà :D

Così ho fatto una ricerca e ho trovato un vecchio video dei Wuber più o meno di una ventina di anni fa, all’epoca ovviamente non avevo alcuna idea di cosa fosse un wurstel, e di tanto in tanto me li trovavo a cena appunto con le patatine fritte, il quadretto che ancora oggi viene presentato in Tv, in tutti questi anni il messaggio non è cambiato, sono ancora evidenziati il gusto e la socializzazione uniformante, nel senso siamo tutti belli e felici se siamo tutti i uguali, aggiungo anche tutti scemi  :D

Per cui poi ho fatto qualche riflessione sul semplice e apparentemente innocuo wurstel, rendendomi conto del motivo per cui i vegani sono sempre osteggiati e derisi, per non dire presi per il c..o, ma è evidente e chiaro, i vegani sono un pericolo per queste industrie spazzatura, un mondo di vegani annienterebbe immediatamente il 90% dell’industria alimentare moderna e non solo, per cui è “normale” essere sempre sotto attacco.

L’alimentazione vegan è rivoluzionaria, la vita da vegano altrettanto, andrebbe a premiare aziende che producono in modo etico e virtuoso, aziende il cui scopo è sì, sempre il profitto, ma almeno lo fanno in modo etico, senza nuocere a nessuno e con un impatto ambientale ridotto al minimo, questo non è un dato di poco conto, è fondamentale in previsione dei futuri anni che ci attendono.

Ricordo qualche vecchio post su patatine e wurstel  :D

  1. Würstel la produzione
  2. Le patatine fritte sono vegan?
 
 

.