Cade anche il mito del vino

Cade anche il mito del vino
(immagine via Google)

Cade anche il mito del vino, ieri ho incontrato su FB Elgin Kirsten Eckert e scambiando qualche messaggio ho scoperto che nel vino bianco usano la colla di pesce … non ne sapevo assolutamente nulla, ho sempre pensato che per il vino si usasse solo uva :D  poi non essendo amante del vino e lo bevo praticamente quasi mai, non avrei mai potuto saperne, per questo ringrazio Elgin Kirsten Eckert  :D

Ebbene scopro anche tante altre cose incredibili, l’albumina, la chitina, il sangue di bue … insomma ce ne sono di porcherie in tutto quello che troviamo al supermercato, però questa del vino mi esce dal fianco, in pratica si usa la colla di pesce per rendere più chiaro e vivace il colore del vino bianco, ora non so se tutti i bianchi, ma comunque lo usano.

Quindi, oltre tutta la chimica usata nelle piante per l’uva, più quella usata per l’imbottigliamento e per aromatizzare in modo artificiale il vino, ora scopro anche la colla di pesce, follia pura … poi perché meravigliarsi del proliferare di malattie terribili e decrescita della salute.

Rimango fedele al mio buon calice di acqua fresca e limone  :D

 

Carcasse di animale che diventano caramelle gommose


(immagine via nocensura.com)

Carcasse di animale che diventano caramelle gommose, ne avevo letto e visto in merito qualche anno fa, ma non ne ho mai fatto un post fino ad oggi, per caso oggi capito in post nel sito nocensura.com nel quale si parla proprio di questo, di come vengono prodotte le tanto amate caramelle gommose coloratissime.

Per chi non lo sapesse vengono prodotte in questo modo:

Le gelatine animali si ottengono per idrolisi dal collagene, una proteina che è il componente principale del tessuto connettivo degli animali (tendini, legamenti, ossa, cartilagini). La gelatina alimentare si ottiene normalmente dalla pelle dei maiali o di altri animali da allevamento. Usi non alimentari possono richiedere un procedimento più costoso che estrae la gelatina dalle ossa. Più di recente l’industria si sta muovendo verso la gelatina di pesce.
La gelatina animale viene usata in ambiti diversi tra cui ricordiamo:
- l’uso alimentare, in gelati, yogurt, cioccolatini, dolci, caramelle gommose (per bambini), ecc., dove agisce come stabilizzatore o è usata per rendere i prodotti spalmabili e pastosi. Nel caso di alcuni vini e birre le gelatine si usano per la chiarificazione. In questi casi è probabile che la gelatina non appaia in etichetta in quanto “coadiuvante tecnologico”, cioè una sostanza che a fine lavorazione viene allontanata dal prodotto.

Leggi tutto:  www.nocensura.com

Personalmente non ne ho mai mangiate molte, ma ad esempio le Golia alla liquirizia ogni tanto le compravo specie in inverno, quindi bisogna che tengo a mente questo post e ricordarmelo ogni volta che sto’ per cadere in tentazione … l’idea di ciucciarmi il tendine di un povero vitello squartato sinceramente mi agita!!

 

Comportamenti incapsulati

Comportamenti incapsulati
(immagine via Google)

Comportamenti incapsulati, è quello che viene fuori dal modo di pensare e di fare della maggior parte degli individui che, malgrado credono e sono convinti della loro liberazione culturale e mentale, nella realtà seguono schemi di pensiero precisi e programmati, per cui queste persone che generalmente sono poco affini al pensiero critico, non accettano cambiamenti strutturali nel loro metodo di pensare uniformante.

Se parlo con qualcuno e dico che non mangio carne ne derivati, la sua reazione è da manuale, quasi sempre legata a dogmi metabolizzati fin dall’infanzia inculcati e assimilati come realtà e verità, questo pur non avendo mai messo in dubbio o criticato quegli stessi dogmi in cui crede ciecamente sui quali si basa la sua stessa esistenza, per cui quando queste persone si trovano di fronte ad una realtà diversa da quella comunemente accettata, la sua mente entra in conflitto e sistematicamente rifiuta anche il solo pensiero, questo perché minaccia la sua stabilità mentale.

In sintesi e terra terra, per l’uomo onnivorus è difficile e spesso impossibile accettare il fatto che la medicina o la scienza possa mentire sulla salute alimentare, sulle malattie, la prevenzione ecc … ad esempio infatti, la maggior parte di chi beve il latte è convinto che faccia bene alla salute e alle ossa perché le rinforza, mentre oggi sappiamo che è esattamente il contrario, questo è un classico esempio di comportamento incapsulato, ermeticamente chiuso, c’è però la possibilità di aprirlo e la chiave è proprio il pensiero critico, ovvero mettere in discussione tutto ciò di cui non si ha esperienza diretta o prova concreta che confermi il dogma in cui crediamo.

Le persone usano concetti e pensieri già programmati, come se si trattasse del software di un computer, una volta lanciato il comando lo eseguirà alla lettera sempre senza mai cambiare modalità, il comportamento incapsulato fa la stessa cosa, la mente ha appreso e imparato quel programma e lo esegue senza farsi domande, da qui si capisce che per venirne fuori occorre staccarsi dai media, i quali controllano e inducono a comportamenti pilotati e per eccellenza uniformanti e aggreganti delle masse …

Lo dico ancora più terra terra  :D svegliatevi!

 
 

Link amici: Natura Bio Benessere | Open Vegan | Erboristeria La Spiga e Il Girasole | Blu Etica

.